La scorsa settimana sono andata a cena con i miei ex compagni del liceo, tra una chiacchera e l’altra su quello che fai e quello che non fai è uscito fuori questo mio spazietto nella blogsfera 🙂
ed è lì che Luca mi ha chiesto di proporre uno spazio per studenti-lavoratori sempre di fretta o che mangiano fuori casa.
Siccome io faccio parte di tutte e 2 le categorie, ho deciso di fotografare i miei pranzi frugali e proporveli, magari saranno uno spunto per voi per arricchire un pranzo o una cena, oppure un promemoria per quei giorni in cui il tempo è veramente tiranno.
E’ così che ho deciso di inaugurare questo spazio, non so ancora con che tempi si svolgerĂ  ma nel nuovo blog allestirò uno spazio a parte, ricette sprint.

Tutti i pasti che proporrò nelle ricette sprint potranno essere mangiati in casa o fuori casa.

insalata invernale

carotine baby
cavoletti bruxelles
broccolo siciliano
(le verdure possono essere sostituite a proprio piacere)
tonno in scatola da 80 gr
4 gherigli di noci
semi di lino e di sesamo
60 gr di pane

lessare al vapore le verdure pulite e tagliate in piccoli pezzi (si può fare la sera prima e tenere tutto in frigo oppure comprare le buste surgelate da cuocere al vapore).
mettere in un piatto fondo abbastanza capiente oppure in un contenitore da asporto.
aggiungere il tonno (meglio al naturale), le noci e i semi. condire con olio extravergined’oliva e sale.

Mangiare con 60-70 gr di pane.

  • La carota è ricca di vitamina A (Betacarotene), B, C, PP, D e E, nonchĂ© di sali minerali e zuccheri semplici come il glucosio. Per questo motivo il suo consumo favorisce un aumento delle difese dell’organismo contro le malattie infettive.
  • I cavoletti di Bruxelles sono ricchi di vitamina C – ne contengono il doppio delle arance
  • Una delle migliori proprietĂ  delle noci è quella di avere un ottimo contenuto di acidi grassi Omega-3 e nello specifico di acido linoleico (Conjugated Linoleic Acid; acido linoleico coniugato). Inoltre, le noci, come buona parte della frutta secca, sono una fonte ricca di energia e calorie; a maggior ragione per il fatto che contengono poca acqua e molti grassi.
  • semi di lino, fonte eccezionale di lignani, potenti anticancerogeni e di acido alfa-linolenico, un acido grasso essenziale della famiglia degli omega-3 di cui la dieta dell’uomo moderno è sempre piĂą povera.
  • semi di sesamo Ottimo ricostituente e per le piastrine del sangue e l’emoglobina; utile per la milza, sistema nervoso, muscoli, pelle, ustioni. I semi e l’olio di Sesamo hanno proprietĂ  eccezionali: l’uso come integratore nell’alimentazione dei bambini, dĂ  risultati eccezionali, soprattutto nei casi in cui la crescita è inferiore alla norma (il sesamo e tutti gli altri semi oleosi si possono introdurre nell’alimentazione del bambino dopo il secondo anno di vita).
    I semi di Sesamo sono una fonte primaria di fattori vitali per adulti ma sopra tutto per i piccoli; essi contengono fattori di crescita, calcio, fosforo, disinfiammanti, tranquillanti, acido linoleico e linolenico, vitamine B, E, T e D, istamina; di fatto è una “pillola” vitaminica e minerale (come tanti altri semi) per la crescita ed il mantenimento della perfetta salute. I semi sono costituiti per il 45-55% da sostanza grassa, e l’olio che si ottiene è di ottima qualitĂ , inodore, con scarsa tendenza ad irrancidire per l’elevato contenuto di acidi grassi insaturi (oleico e linoleico, ciascuno per circa il 40% circa).

fonti: wikipedia, www.aamterranuova.it, www.foodoverseas.com, www.megliosapere.info

alt

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here