Ciao sono Giulia e ho un problema con il fritto!

Ciao Giulia!

 

ebbene si ho un grosso problema, sono calabrese di origini e quindi friggere dovrebbe essere nel mio dna, nelle vene non scorre sangue, ma olio, unto, grasso… ma forse sono uscita difettata (il fatto che non mi piace il peperoncino poi dovrebbe dirla lunga)

non so friggere, ma non nel senso che le fritture mi vengono male, anzi, mi vengono molto bene, sempre asciutte, mai unte ma anzi leggere… ma, come dire, diciamo che riesco a friggere sempre anche un pezzettino di me -.-

una volta il dito mentre mettevo le crocchette nell’olio, una volta la guancia (si avete letto bene) mentre friggevo lo gnocco fritto (mi è esploso in faccia) e l’altro giorno, mentre friggevo queste fette di galbanino, un braccio -.-””’

almeno ho la fortuna che non mi rimangono i segni, neanche quella fatta due anni fa con il caramello! però uffaaaaaaa 🙁 sono una frana!

Meglio parlare della ricetta e mi raccomando voi cercate di stare più attenti di me, perchè è una ricetta che vale la pena provare, molto godereccia. Se volete provare qualche ricetta con il galbanino, questa fa proprio per voi!

per 4 persone

8 fette di galbanino di 1 cm di altezza

2 uova

pangrattato

farina

olio di arachide

prendete le fette di galbanino e passatele prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato, per essere sicuri che il ripieno non fuoriesca passatele di nuovo nell uovo e poi nel pangrattato mettete in frigo a riposare un paio d’ore in modo che la crosta si compatti bene.

scaldate 2 cm di olio in una padella e friggete i medaglioni per circa 1 minut per lato.

Serviteli caldi ma attenzione perchè l’interno sarà super filante e il rischio ustioni è assicurato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here