Amaradolcezza
Martedì 02 Maggio 2017
triangoli di pasta phillo con bieta e feta PDF Stampa E-mail
Pin It

triangoli pasta_phillo

Dopo una lunga assenza finalmente torno a pubblicare una video ricetta.

Chiedo scusa ma marzo e aprile sono stati due mesi veramente carichi, ho fatto due concorsi per la scuola pubblica che mi hanno richiesto tanto impegno e soprattutto tanto stress e ci ho messo un po' a riprendermi :D ma per fortuna sono andati bene tutti e due, adesso aspettiamo le graduatorie

 

Nuova ricetta in collaborazione con Natuvera Bio

 

 

Triangoli di pasta phillo con bieta e feta

per 6 persone

1 confezione di pasta phillo

600 gr di bieta 

200 gr di feta

olio

1 spicchio di aglio

sale

lavate e pulite la bieta, togliete le coste (che potete passare al forno con parmigiano e pangrattato :P) e sminuzzatele.

in una padella versate un filo di olio e fate rosolare l'aglio, versate la bieta e fate cuocere.

togliete l'aglio e fate raffreddare.

sbriciolate la feta nella bieta. mettete una cucchiaiata abbondante di feta su un foglio di pasta phillo, e chiudete a triangolo.

in forno a 180 per 15 minuti

 
Mercoledì 17 Maggio 2017
paccheri al forno con salsiccia e funghi porcini PDF Stampa E-mail
Pin It

Ricetta non molto estiva, lo so.. ma molto sfiziosa.

La video ricetta l'ho girata diverso tempo fa ma purtroppo tra lavoro e un evento importante da organizzare (prossimamente vi svelerò tutto) mi sono ridotta a pubblicare solo adesso..

La ricetta è per 4 persone ma secondo me potete aumentare le dosi tranquillamente perchè vanno a ruba.

Nel video ho usato una teglia a cerchio apribile da 18 cm. Per la quantità di paccheri, metteteli da crudi nella teglia e vedete quanti ne entrano, lessateli e rimetteteli in teglia.

Vi lascio alla video ricetta

un abbraccio

Giulia

 

 
Mercoledì 05 Luglio 2017
The Fisherman Burger, una piacevole scoperta. PDF Stampa E-mail
Pin It

Schermata 2017-07-04 alle 09.31.07

            Foto:  the fisherman burger

 

The Fisherman Burger, il pesce pugliese a Roma con vista Castel Sant'Angelo
Sulle sponde del Tevere, con vista su Castel Sant’Angelo (Piazza Pasquale Paoli 15), nasce The Fisherman Burger, un piccolo locale che ti trasporta in un attimo all'interno di un paesino marinaro.



alt

 

Schermata 2017-07-04 alle 09.30.52

 Foto:  the fisherman burger

il locale si presenta molto giovane, i tavoli sono rustici, senza tovaglia e tutti diversi. 

appena si entra, sulla destra, c'è un banco di pesce freschissimo che farebbe invidia a qualsiasi pescheria, il pesce è fresco ed emana un piacevole profumo di mare.

Lo chef, Giuseppe Fiusco, si vede che ci mette la passione nei suoi piatti, ho avuto il piacere di incontrarlo e di farmi quattro chiacchiere con lui, una persona preparata, che ama quello che fa e si vede dalla cura che mette nel preparare i suoi piatti e soprattutto per reperire le materie prime. 

Il pesce proviene tutto da Piano di Sorrento ad accezione del gambero rosso (siciliano di Mazara del Vallo) e delle mitiche cozze Tarantine.

fischerman

arriviamo ai nostri piatti

io ho assaggiato una selezione di antipasti e credetemi non sapevo scegliere il più buono

Abbiamo iniziato con le cozze in 3 versioni: quelle alla Salentina, quelle gratinate e l'impepata di cozze. Ottime tutte e 3, quelle alla salentina mi hanno fatto fare una appagante scarpetta con il pane tostato messo all'interno.

Poi è arrivata una buonissima frittura di Calamari e Gamberi, croccante, asciutta, di un bel colore dorato, leggera... il segreto? un mix di olio per la frittura di olio extravergine di oliva e olio di arachide.

è arrivata la volta delle alici fritte, buonissime! il tocco in più? le patatine dolci fritte sulla base.

Lo chef ci ha portato anche il tis di tartare (salmone, ricciola e tonno) ammetto di averle mangiate quasi tutte io per quanto erano buone, si sentiva che il pesce era freschissimo, era sodo, in bocca era saporito e consistente.. insomma da assaggiare sicuramente!

A questo punto ero già sazia ed appagata, ma ho visto in lontananza un dolce particolare, potevo non provare io il tiramisù? assolutamente no! e così ecco il tiramisù scomposto, savoiardi, mascarpone BIO e uova BIO, caffè nella moka e liquore... un dolce divertente, buonissimo, la crema si scioglie in bocca e ti spinge ad affondare il cucchiaino più e più volte.

Purtroppo per me il mio stomaco è troppo piccolo per provare tutto ma tornerò più e più volte fino a che non avrò assaggiato tutti i piatti del menù :D credetemi provare per credere!

Per chi si trovasse nei dintorni di Roma Sud, per il periodo estivo troverete il FIsherman al Gay Village

 

The Fisherman Burger, piazza Pasquale Paoli 15, Roma. Tel 333 845 6803

 
Domenica 21 Maggio 2017
centrifughe detox PDF Stampa E-mail
Pin It

L'estate è alle porte e la prova costume bussa in maniera sempre più insistente alla nostra porta :D

Ma io ques'anno ho deciso di non farmi prendere alla sprovvista :) e mi sono messa sotto con delle super centrifughe detox

Due anni fa ho trovato in offerta da Euronics un estrattore e ho deciso di acquistarlo. Devo dire che mi trovo molto meglio rispetto alla centrifuga che avevo prima, il succo estratto rimane di un bel colore brillante e non fa quella fastidiosa schiumetta che faceva la centrifuga.

La ricetta di oggi è in collaborazione con Natuvera Bio 

Le ricette sono per due bicchieri grandi di succo :)

centrifuga

centrifuga 1

centrifuga 3

centrifuga 2

 
Mercoledì 08 Luglio 2015
omelette al radicchio PDF Stampa E-mail
Pin It

omelette radicchioDa quando vivo sola ammetto di stare molto più attenta alla spesa. Frutta e verdura solo al mercato, nel mio banco di fiducia, le uova solo bio così come il pollo e almeno tre volte a settimana pesce, prediligendo il pesce azzurro, molto più economico e più salutare.

Per quanto riguarda frutta e verdura compro solo quella di stagione, è più saporita e costa molto meno!

Dopo aver visto qualche video su internet ed essermi informata un po' ho deciso di comprare solo e unicamente uova biologiche, ancora meglio se vengono dalla cooperativa biologica che ho vicino casa, ma non sempre riesco a passare lì e mi capita di comprarle bio al supermercato.

Così quando  Naturelledel Gruppo Eurovo, mi ha contattata per farmi provare le loro uova bio ho detto subito di si! Si tratta di uova biologiche di galline allevate all’aperto e alimentate esclusivamente con mangimi provenienti da agricoltura biologica. 

Arriviamo alla nostra seconda ricetta (la prima la trovi qui

Omelette al radicchio

per 1 omelette

3 uova bio

un piccolo radicchio rosso 

olio

sale

2 cucchiai di latte

2 cucchiai di parmigiano

 

 

lavate e tagliate a striscioline il radicchio. Rosolatelo in una padella con un cucchiaio di olio per qualche minuto. quando è pronto mettetelo in un piatto.

mettete a scaldare una padella di 28 cm di diametro con due cucchiai di olio.

a parte sbattete le uova con il sale, il parmigiano e il latte.

versate le uova nella padella calda e iniziate a rompere la frittata con un mestolo. delicatamente portate tutto il composto in un lato e mettete metà del radicchio. Con dei piccoli colpetti di polso cercate di compattare l'omelette su un lato e fatela rigirare.

Per capire la mia contorta spiegazione :D vi consiglio di guardare questo video

servite calda accompagnata dal resto del radicchio.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 104