Domenica 19 Aprile 2015
frittelle di mele al forno
Scritto da Giulia   
Pin It

frittellemele

 Dolce leggero, ma bunissimo ve lo assicuro!

Questa ricetta nasce per caso, un pomeriggio di qualche tempo fa dove avevo voglia di mangiare le frittelle di mele ma non avevo assolutamente voglia di friggerle e soprattutto di mangiare il fritto.

Provatele!

 

frittellemeleforno

Frittelle di mele al forno

per 6 frittelle

1 mela golden

1 dl di latte

1 uovo intero

70gr di farina

la punta di un cucchiaino di lievito in polvere

1 cucchiaio di olio

1 cucchiaio di zucchero di canna

 

sbattete insieme gli ingredienti liquidi (latte, olio e uovo) unite quelli in polvere e mescolate con una frusta.

lavate e sbucciate la mela, togliete il torsolo e ricavate 6 fette spesse circa 1 cm

mettete le mele nella teglia con i buchi (quella in foto) o in alternativa tagliate le mele più piccole e mettetele nei pirottini di carta nella teglia da muffin.

versate sulle mele sulla pastella e infornate a 160° per 25 minuti.

servite tiepide spolverate di zucchero a velo.

 
Martedì 14 Aprile 2015
Le stecche di Jim
Scritto da Giulia   
Pin It

le stecche di Jim

Fare il pane in casa è una di quelle cose che ho sempre voluto fare...

ma veniva sembre troppo gommoso, troppo duro, troppo mollicoso, troppo asciutto... sempre troppo qualcosa!

fino a che non ho scoperto questa ricetta e eil troppo è diventato troppo buono, troppo facile...

ricetta da qui

Le stecche di Jim
per 4 stecche 

farina 0 455 gr.
acqua fredda  350 gr.
sale 3 gr.
zucchero 3 gr.
lievito secco 1 gr.
olio di oliva, sale grosso
semola per spolverare



In una larga ciotola, mescolare farina, sale, zucchero e lievito. Unire l'acqua e mescolare con la mano o con un mestolo di legno finche' gli ingredienti sono appena amalgamati a formare una palla umida e appiccicosa (bastano circa 30 secondi). Coprire la ciotola con pellicola e lasciare riposare a temperatura ambiente finche' l'impasto e' raddoppiato e la superficie e' coperta di bolle (12 - 18 ore circa).
Spolverare abbondantemente di farina la superficie di lavoro. Rovesciarvi sopra l'impasto, piegarlo su se stesso un paio di volte e poi dargli la forma di una palla un po' appiattita, tenendo la "cucitura" verso il basso . Mettere un panno da cucina sul ripiano, cospargerlo di semola e disporvi sopra la pagnotta. Spennellare la superficie di olio di oliva e cospargere di sale grosso. Se l'impasto e' appiccicoso, spolverarlo ancora con un po' di semola. Richiudere sopra di esso il panno e lasciarlo lievitare ancora per una o due ore. Dovra' circa raddoppiare. L'impasto e' pronto quando, affondando un dito, mantiene l'impronta senza ritornare indietro.
Circa mezz'ora prima della fine della seconda lievitazione, accendere il forno e portarlo a 250. Ungere una teglia di circa 30x45 (io l'ho semplicemente rivestita di carta forno, senza ungerla d'olio). Dividere l'impasto in 4 parti, e con delicatezza allungare ogni pezzo formando una stecca della lunghezza della teglia. Disporre le stecche parallelamente, distanziandole circa 1.5 cm l'una dall'altra. Spennellarle di olio e cospargerle ancora con del sale grosso. 
Cuocere nel forno caldo per 15-25 minuti, finche' la crosta e' dorata. Far riposare le stecche nella teglia ancora per 5 minuti, poi disporle su una grata e farle raffreddare completamente.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 242